Il mercurio dà alla testa

Il mercurio dà alla testa

La tossicità del mercurio è nota sin dall'antichità. Le alterazioni nervose che esso provoca erano note già ai Romani. Alcuni storici ritengono che Napoleone e Ivan il Terribile siano morti per avvelenamento da mercurio. Nell'Inghilterra dell'Ottocento disordini mentali si diffusero tra i produttori di cappelli, che utilizzavano grandi quantità dell'elemento per lavorare il feltro: questi episodi ispirarono con tutta probabilità lo scrittore Lewis Carroll nell'ideazione della figura del Cappellaio Matto per il romanzo Alice nel Paese delle Meraviglie.